Login

Fiorenzo Isaia

Artista - iscritto il 24 nov 2010

Nato in terra di Langa, Fiorenzo Isaia da molti anni vive e lavora a Carmagnola (To).

Nel corso della sua lunga carriera artistica ha partecipato a innumerevoli manifestazioni, esposizioni e concorsi d’arte sia in Italia che all’estero, ricevendone riconoscimenti, premi e critiche lusinghiere.
Partecipa assiduamente in qualità di socio ed espositore alle iniziative promosse dal “Piemonte Artistico Culturale” e dalla “Società Promotrice delle Belle Arti” di Torino; tra le svariate mostre personali e collettive spiccano per importanza quelle allestite in diverse gallerie d’arte di Torino, Bologna, Roma, Aosta, Piazzola sul Brenta (Pd), Todi (Pg), Cuneo, Alba e Saint Jean De Maurienne (Francia). Da citare inoltre le partecipazioni alla Mostra Nazionale di Santhià (2° premio nel 1977, e continua poi a conseguire premi nazionali), al Premio “Città di Milano” (3° premio nel 1980), alla mostra-concorso su invito al Comune di Vaiano, Firenze (2° premio nel 1986), alle manifestazioni del Settembre Saluzzese e di “Saluzzo Arte” (Premio Speciale della Critica nel 1994), al “Gran Premio Internazionale di Pittura” di Bormio (1° premio Presidente “Contea di Bormio”), all’esposizione presso l’Enoteca Regionale del Barbaresco nell’omonima città del cuneese (2001, opere riprese e trasmesse da Rai3), alla mostra-concorso indetta dalla Galleria d’arte Civica del Pastello Soffice di Lequio Berra (vincitore del 1° premio nel 2007). Ultima mostra personale nella chiesa di Sant’Agostino in Carmagnola, settembre 2009.

Molte sue opere sono state apprezzate e recensite su importanti riviste e quotidiani nazionali da critici quali L. Carluccio, R. De Grada, G. Breddo, M. Pistono, A. Mistrangelo, V. Bottino, A. Oberti, P. Mantovani ecc.
I migliori tra loro sono riusciti a esprimere l’atmosfera e l’intensità di quei dipinti, cogliendone appieno l’emozione.

“Abbiamo riscontrato in Fiorenzo Isaia una nobiltà di mestiere che indubbiamente molti pittori non possiedono: paesaggi sognanti e naturali nello stesso tempo, figure reali e meravigliosamente fantasiose. Un pittore che preferisce l’espressività di un linguaggio antico e sempre nuovo, la trasparenza e la grazia delle immagini di un realismo che potremmo definire magico”.
Antonio Oberti, Torino

“La sua vera personalità affiora e si decomprime, ingigantisce a contatto con la natura, che a sua volta si apre a lui come amante vogliosa, scrutata e riscoperta ogni volta con una lente ideale che ne rivela i segreti maliosi, intuiti e filtrati con enorme sensibilità. Ecco il significato di questi ritratti agro-pastorali, sorti da una simbiosi spirituale col vate mantovano vissuto venti secoli addietro, miniati in dettagli splendidi nella loro squisita fattura tecnica e cromatica”.
Mario Pistono, Santhià

“La sua particolare opera evidenzia buoni elementi di tradizione e cultura combinati con una perspicua osservazione oggettiva del reale. Il tutto è trasportato in una dolce e contenuta atmosfera di magica intensità”.
Premio Speciale della Critica, Saluzzo 1993

“Artista totalmente legato a un’interpretazione della pittura quale riproduzione fedele della realtà, Isaia evidenzia un’attenzione meticolosa, quasi ossessiva, “fiamminga” per i particolari che popolano i suoi quadri.
Costante anche la presenza della figura umana, raffigurata direttamente sulla tela o adombrata con ingenuità nelle forme del paesaggio, nelle sagome delle nuvole, nelle ombre, nell’intrecciarsi dei rami”.
Monica Miretti, Bologna
63312 306 2 4 25 126 0 31 14
Visite Opere Album Eventi Commenti Preferenze Blog Followers Following

Following

Followers


politica editoriale note legali FAQ chi siamo pubblicizzati servizi

Copyright © 2013 EQUILIBRIARTE All Rights Reserved