Login
Pubblicato da
Augusto Marchetti
il 07 ottobre 2007

ALEXANDER CALDER

Alexander Calder
(Philadephia,1898 New York,1976)

Scegliendo di mettere in scena la vibrazione dell'atmosfera più che la materia , Alexander Calder realizzando le sue sculture che si muovono col vento, sceglie di lavorare sul vuoto e sullo spazio piuttosto che sugli elementi tradizionali della scultura, volume, peso, staticità, mettendo a frutto anche le sue capacità ingegneristiche, era appunto laureato in ingegneria. A questo risultato l'artista arriva precocemente, sin dagli anni trenta , quando, trasferitosi a Parigi dagli USA, si era legato d'amicizia con tutto il gruppo surrealista, allora in piena fase creativa e propulsiva. Dalle piccole sculture mosse da motore , alle più grandi quasi monumentali le cosidette "Mobiles" facendo del vento e dell'aria elementi costitutivi della scultura.
La scelta di realizzare sculture in cui l'elemento più importante sia, in fondo , l'aria è una rivoluzione che stravolge il concetto classico e stereotipato di scultura. Seguirono anche le "Stabiles" forme astratte simili alle precedenti , ma immobili, insensibili all'azione atmosferica. Vince il Primo Premio per la Scultura alla Biennale di Venezia del 1952. Nel 1964-65 il Solomon R.Guggenheim Museum di New York allestisce una vasta retrospettiva. Nel 1976 tiene un'importante mostra al Whitney Museum of American Art di New York l'11 novembre 1976.

commenti

Per commentare ed interagire devi registrarti
Peppe della Volpe - 08/10/2007 - 01:52:38
ecco volevo darti un idea...ma come al solito arrivo secondo...tu già fatto
Augusto Marchetti - 08/10/2007 - 01:51:57
..ovviamente sono cose che ho letto da testi d'arte che poi riassumo e sintetizzo....o in altri casi prendo da portali d'arte che poi specifico...o in altri casi ancora ....sono parole mie ad esempio questo su [url=http://www.equilibriarte.org/theblogs/post/536]Carmenurl]o altri ancora.....altrimenti potrei rubare il lavoro a Sgarbi....eh eh eh eh eh

Peppe della Volpe - 08/10/2007 - 24:57:24
mi riferisco a quando scritto nel blog
Peppe della Volpe - 08/10/2007 - 24:55:45
ma sono parole tue
Tutti i commenti (5)

Following

Followers


politica editoriale note legali FAQ chi siamo pubblicizzati servizi

Copyright © 2013 EQUILIBRIARTE All Rights Reserved