Login
pagina 19 di 19

"bellissime le foto delle vacanze e dei cani e gatti che si vedono in prima pagina :-)"

Arte su Internet - Aperto da: Laura - 17.09.2009 12:11
post visto 10476 volte
Utente disattivato
#184867 29.09.2009 22:12
La domanda nasce spontanea perché deve essere ciao (che gia di per se sarebbe come indovinare al superenalotto) c'è un imprinting su una parola specifica? (per me).

quesito molto interessante, devo rifletterci ti terrò informato, bella domandasmile
#184877 30.09.2009 07:55
"ciao" era un esempio...

il discorso era il riuscire a formare una parola di senso compiuto (che per quanto vasto è un insieme finito di parole)

ora, come nell'esempio di lorenzo, ci saranno poco meno di 200mila possibilità che scrivano "ciao" come quella di scrivere qualsiasi altra parola di 4 lettere.

se fosse stato casa o pupo o dado, sarebbe stata esattamente la stessa cosa, non so se è chiaro?

il discorso si basa solamente sul fatto che un numero infinito di prove, produce un numero infinito di risultati.


Utente disattivato
#184883 30.09.2009 09:29 (Modified: 30.09.2009 09:30 by Marco)
credo che Antonino alludesse ad una cosa diversa, certamente correlata al teorema in questione, è assodato che le parole come "ciao" o altro costituiscono un'esempio.
penso si spinga oltre, sono convinto si domandi come mai la mente in questo caso o altri, scelga ciao piuttosto di dado o pupo o altro.
egli infatti si domanda se esista o meno un'impronta pregressa, non importa se questa è consapevole penso che non faccia differenza.

il tentativo di spiegazione non credo possa essere semplicemente la casualità, come ordinariamente il senso comune intende.
immagino che la domanda inviti ad una riflessione profonda.
politica editoriale note legali FAQ chi siamo pubblicizzati servizi

Copyright © 2013 EQUILIBRIARTE All Rights Reserved