Login
pagina 1 di 18

"le illusioni e la visibilità del web"

Arte su Internet - Aperto da: Elisabetta - 06.03.2009 11:28
post visto 6998 volte
#171088 04.03.2009 12:21
ma allora?...come si fa?
vi sembra che il web..porti dei benefici?
vi sentite più visibili?
meno mediocri?smile2
senza offesa per i presenti..tanto mi ci metto anch'io..quindiwink
#171091 04.03.2009 13:29
"ma allora?...come si fa?"

Questa è una bella domanda betta..."come si fa".

Ognuno trova degli personali escamotage....
Il web non è altro che un gigantesco serbatoio virtuale che consente una veloce comunicazione fra l'utenza...
Si viene informati velocemente della collettiva là, del vernissage quà, del neofito che fa la sua prima personale e ci sono parecchi scambi di vedute...e volte, ehm....direi piuttosto accese...beh, la storia passata insegna che la convivenza fra alcuni artisti è sempre stata ehm...difficile...

:-D

"vi sentite più visibili?"

La visibilità è ovviamente implicita betta, la mediocrità sta in una parte dell'individuo, ma è anche quando l'individuo non sapendo bene che fare, emula altri modelli "artistici" che a lui appaiono consoni per poter tirare fuori qualcosa di buono e per raggiungere obiettivi......e al mondo ci sono i furbi, i bastardi, i polli, le cozze...e i lupi.
A quanto pare..mors tua e vita mea è un modus sempre attuale...

Il benefici del web?
Bisognerrebbe individuarli questi benefici per usufruirne....gli esseri umani sono opportunisti, a questo mondo il vero motore è l'opportunismo (e il web non ne è certo scevro) mascherato con schemi comportamentali, idiozie sociali, politiche e quant'altro...

Ma il vero dilemma è sempre lo stesso...se nel passato era "la commissione" che portava fama e denaro all'artista, è bene domandarsi questo: oggi che cosa è cambiato?
Molti fanno arte per sensibilizzare, per denuncia.....giusto, assolutamente sacrosanto...
Ma l'arte...checchè se ne dica, è un prodotto frutto di "un lavoro" molto impegnativo...e se si lavora si deve essere gratificati anche dal denaro...
A mio avviso...l'unica "changes" o via d'uscita per gli artisti...è quella di adottare sistemi ed estetiche funzionali ai contenuti che vengono proposti...il rischio, peraltro calcolato, è che l'arte venga ad essere così diffusamente espansa a livello planetario da diventare artigianato, di conseguenza...non più "star" uniche e strapagate del firmamento dell'arte, non più "mostri" sacri menzionati continuamente da musei, riviste, web, rotocalchi e mondi mediatici.....ma soltanto molti uomini che fanno arte per altri uomini....
L'epoca del "divismo" sta per volgere al suo termine?

Non parlo di arte corale a tutti i costi, anche se...per come vanno le cose nel mondo, non è più guardata come visione utopica, cito che ognuno debba fare la sua parte...ma non dimenticando che per andare avanti c'è comunque bisogno di denaro, è bene tenere i piedi saldi sulla dura terra...
A meno che, la prossima moneta di scambio non siano le conchiglie e le pietre del mare...

;-)
#171095 04.03.2009 14:08
A meno che, la prossima moneta di scambio non siano le conchiglie e le pietre del mare... magari..io mi accontenterei del barattosmile2
Utente disattivato
#171184 05.03.2009 19:07
ma allora?...come si fa?

L'unica strada che conosco sono le gallerie, ma non quelle che chiedono soldi per esporre, uno può fare mostre a pagamento quanto gli pare, ma non serve a niente, tranne che a vendere sporadicamente qualche lavoro..
Il percorso professionale di un artista che vuole fare un salto di qualità passa per forza di cose dalle gallerie "serie", quelle che ti prendono sotto la loro ala protettrice e ti danno dei soldi, consentendoti di lavorare, prendendosi ovviamente l'esclusiva dei tuoi lavori.

Internet? Forse un biglietto da visita, ma non mi pare che dia niente di più.
#171186 05.03.2009 19:36
quella striscia con spostato da..è perchè facendo pulizia ho fatto fare un giretto al tuo post...che è tornato a ...postsmile2
#171187 05.03.2009 19:40
Il percorso professionale di un artista che vuole fare un salto di qualità passa per forza di cose dalle gallerie "serie"

non per forza, ma direi che è la soluzione più diffusa, credo che l'artista che decide di fare un "salto di qualità" intanto impara ad essere molto critico con se stesso e lavora molto, se ci son frutti da raccogliere son certo ci sarà anche chi sarà pronto a raccoglierli, certo che se non c'è niente, non c'è niente e trovo assolutamente inutile giustificare i propri fallimenti nascondendosi dietro il fatto che in giro c'è un sacco (ma davvero un sacco... non dico tutta ma quasi) di robaccia.

c'è un sacco di robaccia perchè, molta gente è poco interessata, moltissima che si crede troppo furba, dimostrando invece davvero poca intelligenza, ma soprattutto c'è un sacco di gente che è davvero poco poco poco colta, (nel senso più letterario del termine) ma è così anche in altri campi, l'Arte non fa nessuna eccezione.

chi sfrutta questa abissale ignoranza da sempre tira i fili.

l'unica via d'uscita potrebbe forse essere la cultura appunto e l'incontro, la condivisione, ma l'uomo è per sua natura "egocentrico" "egoista" ed un incontro è irreale anche nel più roseo romanzo di fantasia.

chi scrive nei forum è in fondo un sognatore che crede in questa condivisione o almeno ci prova (ci prova a crederci ...si intenda)

io ci ho creduto in passato ed ora ci credo poco poco poco, ma solo gli stupidi non rivedono le proprie idee.
#171188 05.03.2009 19:51
"unica via d'uscita potrebbe forse essere la cultura appunto e l'incontro, la condivisione, ma l'uomo è per sua natura "egocentrico" "egoista" ed un incontro è irreale anche nel più roseo romanzo di fantasia."

Figurati su un forum...dove da dietro i monitor dei computer digitano gli esseri umani, ma comunque ci si prova comunque a condividere...
E l'uomo si sa, è per sua natura fallace...

"chi scrive nei forum è in fondo un sognatore che crede in questa condivisione o almeno ci prova (ci prova a crederci ...si intenda)"

Ci si prova comunque Lorenzo, in fondo...se andiamo a guardare .. "in bene e in male" qualcosa la si condivide...la ricerca della perfezione è la vera utopia, eppure nell'arte la si può riprodurre...

Azz...mi sono appena scaricato mozilla firefox, che figata...

:-D
#171190 05.03.2009 20:07
Azz...mi sono appena scaricato mozilla firefox, che figata...

qui è indispensabile
#171194 05.03.2009 23:11
Azz...mi sono appena scaricato mozilla firefox, che figata...

qui è indispensabile


rientro in tema...
anche fuori da qui lo sarebbe se non ci fosse ignoranza diffusa, mancanza di cultura e di comunicazione ;)

come si può dimostrare anche con questo piccolo esempio, l'ignoranza (nel senso di non conoscenza) non è una cosa limitata all'Arte

ed anche in questo settore esistono quelli poco interessati, quelli che si credon furbi e bla bla bla, a quanto pare la storia si ripete...
#171195 05.03.2009 23:32
Internet? Forse un biglietto da visita, ma non mi pare che dia niente di più.
qualche volta può essere di più...
ai fini della carriera artistica non molto...
ma sicuramente uno scambio più ampio con artisti anche dell'altra parte del globo,
è uno strumento importante ma non indispensabile....computermac
politica editoriale note legali FAQ chi siamo pubblicizzati servizi

Copyright © 2013 EQUILIBRIARTE All Rights Reserved