Login

Capella della Sindone, le fasi finali del restauro del capolavoro di Guarini

Pubblicato da
Domenico Olivero
il 10 aprile 2017
Dopo un lungo e complesso cantiere di consolidamento, si apre ora l’ultima fase del restauro che giungerà al termine nei primi mesi del 2018 con la restituzione della cupola alla città.

L’impegnativo lavoro di restauro volge, pur nella complessità e nella delicatezza dei numerosi interventi necessari, alla fase conclusiva dei lavori che riguarda il rifacimento dei tetti, degli infissi, degli impianti di illuminazione e infine lo smontaggio della struttura di sostegno e dei ponteggi.

Proprio in questi giorni, il testimone passerà dall’impresa che sta terminando i lavori di ricostruzione delle superfici interne, alla nuova impresa che ricostruirà i serramenti, le coperture e le murature esterne.

A coordinare il passaggio è la Commissione per il completamento del restauro e del recupero funzionale della Cappella della Sacra Sindone, composta da rappresentanze degli istituti del MiBACT – Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (Segretariato regionale per il Piemonte, Musei Reali Torino, Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Torino), insieme alla Curia e Diocesi di Torino.

L’obiettivo è smontare i ponteggi e le strutture di sostegno entro la fine dell’anno, così da restituire quanto prima la cupola al panorama della città, per arrivare a riaprire il monumento al pubblico tra la fine del 2017 e i primi mesi del 2018, proseguendo con alcuni ultimi interventi “a vista”, come il restauro dell’altare, che potrà essere affrontato dopo lo smontaggio della grande struttura metallica di sostegno. La Cappella della Sindone entrerà nel percorso di visita dei Musei Reali.

Gennaro Miccio, Segretario regionale del MiBACT per il Piemonte, ricorda: “Ho avuto modo di essere direttamente coinvolto nello straordinario intervento di recupero della Cappella della Sindone, circa tre anni fa, quando, in qualità di dirigente del MiBACT in altre regioni, fui incaricato di provvedere al collaudo statico delle strutture. Ebbi allora modo di rendermi conto della complessità del progetto che si stava realizzando per interpretare e ripristinare con i necessari adeguamenti l’originale quanto geniale schema statico ideato dal Guarini, fino ad allora non completamente compreso. Sono perciò contento di essermi trovato, alla mia nomina come Segretario regionale, sul treno in corsa di questo grande restauro e di aver potuto dare il mio contributo professionale a questa eccezionale impresa. Ringrazio in modo particolare la Compagnia di San Paolo, che ha finanziato l’intervento di restauro architettonico degli interni, e la Consulta per la Valorizzazione dei Beni Artistici e Culturali di Torino che si è fatta carico del restauro pittorico degli affreschi della volta. È di prossimo avvio il lotto finale di lavori che utilizza i recenti finanziamenti ministeriali dei Musei Reali Torino; a questi si aggiungeranno ulteriori risorse, già proposte agli istituti torinesi, che riguarderanno i restauri delle numerose opere d’arte presenti, delle quali si è approfondita la conoscenza durante il lungo percorso dei lavori. Il processo di restauro è stata l’occasione, infatti, per comprendere e approfondire il prezioso patrimonio artistico rappresentato da arredi, affreschi e decorazioni custodito all'interno della Cappella, anch'esso oggetto di recenti studi ed acquisizioni. Le attività di restauro e di recupero funzionale hanno richiesto un notevole impegno tecnico e scientifico, ma ora il traguardo finale è quanto mai prossimo e per il suo raggiungimento occorrerà necessariamente la consueta dedizione personale e professionale di tutte le componenti dei vari istituti del Ministero operanti a Torino (Segretariato regionale, Soprintendenze, Musei Reali), della Curia Arcivescovile, delle istituzioni locali e del costante quanto sensibile apporto delle realtà economiche e sociali del territorio, peraltro mai sino ad ora assenti all’appello.”

L’Arcivescovo di Torino Mons. Cesare Nosiglia sottolinea: “Dopo 20 anni dalla tragica notte dell’11 aprile 1997, in cui la Cappella del Guarini contigua al Duomo di Torino venne  soggetta a un devastante incendio che rischiò di coinvolgere anche la Sindone, potremo ammirare in tutto il suo splendore architettonico questa struttura rinnovata e consolidata. Un lavoro che ci riporta direttamente alla realtà della Sindone, il tesoro più prezioso  che la nostra città custodisce e che è oggetto di una grande devozione popolare diffusa nel mondo intero. Questo grazie al contributo di tanti operatori, funzionari, tecnici, maestranze che hanno lavorato con professionalità e dedizione e che ringraziamo dunque sentitamente. Accogliamo questo lavoro come un segno di speranza, un omaggio al «candido lenzuolo» icona viva dell’amore più grande che Cristo ha donato all’umanità intera e che costituisce la fonte perenne di quell’impegno che siamo chiamati a compiere ogni giorno nel nostro tessuto familiare e sociale per costruire un mondo nuovo sempre più giusto, solidale e pacifico per tutti.”

Enrica Pagella, Direttrice dei Musei Reali Torino conclude: “La riapertura della Cappella è una scommessa vinta grazie alla tenacia dei tanti – soprattutto i tecnici delle Soprintendenze – che non hanno mai ceduto di fronte alle enormi difficoltà che si sono presentate. Dopo la riapertura al pubblico, la Cappella della Sindone entrerà a far parte del percorso dei Musei Reali e tornerà ad essere, per la città intera, quel grande simbolo di arte e storia che dobbiamo alla mente di un architetto non convenzionale come Guarino Guarini, che ha esplorato il tema della luce e della cupola diafana come nessuno mai prima”.

 

Storia del restauro

Tra l’11 e 12 aprile 2017 ricorrono i venti anni dall’incendio che sfregiò il capolavoro del Guarini, ma i restauri sono in dirittura d’arrivo. È in corso l’ultima fase del lungo e complesso recupero della Cappella della Sindone.

Sin da subito è emersa la necessità di eseguire indagini approfondite e sofisticate, a causa della mancanza di qualsiasi materiale documentario e grafico utile a comprendere la genesi e la reale statica della struttura della Cappella della Sindone. Ai lavori di indagine è seguita la fase operativa, dal riscontro più immediato e tangibile, con cui è stato messo a frutto il lavoro di tutti questi anni restituendo alla Cappella del Guarini la piena efficienza delle strutture portanti e l’immagine dell’architettura interna.

Il delicato e complesso lavoro preliminare ha portato all’intervento strutturale, lavoro poco visibile dall’esterno, eppure fondamentale per la riuscita del restauro e il recupero totale dell’opera.

I lavori di riabilitazione delle strutture in elevazione della Cappella della Sindone (collaudati due anni fa) hanno previsto la sostituzione completa, al primo livello, di 13 colonne su un totale di 30 dell’ordine minore, di tutte le 8 lesene dell’ordine maggiore, delle 2 colonne e dell’arco sghembo di affaccio verso il Duomo e della trabeazione del vestibolo Nord-Ovest. Tutto realizzato in marmo nero di Frabosa Soprana (Cuneo). La cava, quasi del tutto esaurita, è stata eccezionalmente riaperta per poter fornire il marmo sufficiente al restauro.

Ai livelli superiori, realizzati in marmo bigio di Frabosa, sono stati smontati e sostituiti numerosi altri elementi: dal secondo al quarto livello, parti degli archi e parti di pareti, pilastri e trabeazione della galleria che corre lungo il perimetro del tamburo; inoltre sono state inserite nuove catene in acciaio in corrispondenza dei sei ordini di archetti sovrapposti e sono stati sostituiti i tre ordini inferiori di archetti; infine, mentre sono stati consolidati i tre ordini superiori, è stata inserita la struttura di sostegno della stella e sono state rimosse le catene provvisionali esterne, strutture di sicurezza che furono messe in opera durante la fase di emergenza post incendio.

Ma non solo: a tutti i livelli sono stati eseguiti i lavori di consolidamento delle murature laterizie, compresi quelli degli archi dei finestroni e del cestello; i lavori di consolidamento delle volte degli scaloni verso il Duomo e dei due vestiboli; i lavori di consolidamento dei costoloni esterni e degli archi di scarico nel cunicolo superiore del tamburo.

Infine è stata eseguita la ricucitura della lesione situata alla base del tamburo e sono state inserite la nuova catena dei finestroni del tamburo e la cerchiatura esterna alla base dello stesso.

Tutti interventi tecnici complessi, lunghi e delicati, seguiti da molte decine di persone che finora hanno lavorato, a vari livelli, alla rinascita di questa perla dell’architettura barocca.

Al termine dell’intervento, il costo complessivo del restauro ammonterà a circa 30 milioni di euro, con il concorso di diversi soggetti:

-         Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo: € 28 milioni;

-         Compagnia di San Paolo: € 2,7 milioni;

-         Consulta per la Valorizzazione dei Beni Artistici e Culturali di Torino:  € 150.000.

Argomenti

  • Pittura
  • Fotografia
  • Fashion & Style
  • Corsi e Concorsi
  • Video, Cinema e Musica
  • Illustrazione
  • Libri d'Arte
  • Tecnica
  • Mostre
  • Design

commenti

Per commentare ed interagire devi registrarti
Utente disattivato - 07/08/2017 - 04:32:04

Rose Discount TOMS stirred UGGS Outlet uneasily, canada goose jackets on sale half-rising, Adidas Neo Discount Sale and, Cheap True Religion Jeans with toms shoes outlet a Chaussure Nike Pas Cher prick Toms Outlet Online of conscience, Nike joggesko made a billige nike sko feeble attempt Moncler Outlet Store to toms sale detain retro jordans for cheap her. Doudoune Moncler Femme Pas Cher “But, Nike Shoes Discount Marketplace mamma”—she coach factory outlet online began, as Discount Air Max her mother moved away, crossing the broad Adidas Shoes Discount Marketplace sunshine Air Max Pas Cher of the Ugg Outlet Online Store lawn with pandora jewelry store hasty steps. Mrs. Cheap Michael Kors Damerel did not or would Canada goose dam not hear, but Nike Air Max Sale went swiftly into Nike Polo Sale the Pandora Style Beads house nike sb stefan janoski as Toms Factory Outlet they botas de futbol watched canada goose jacket outlet her, meeting Cheap Toms Outlet Store Mary, Negozi Pandora who was coming Nike Air Max Cheap with a ugg store message. Cheap Retro Jordans For Sale Her light nike air dress Boutique Ugg shone out for a ugg factory outlet moment chaussure basket homme in Kobe Shoes Nike the Cheap Air Max fierce Chaussure Nike Air Max Pas Cher blaze Hugo Boss Sale of Louboutin Wedding Shoes the sunshine, and Air max dam then disappeared. When she Coach Bags On Sale was zapatos de futbol nike out Cheap Nike Air Huarache of sight Jordan Sneakers For Sale the Yeezy Black rector fitflops sale uk said softly, Boty Nike Air changing Christian Louboutin Shoes Outlet his Moncler Sale position Ray Ban Sunglasses Online with Canada Goose Outlet the Jordan Shoes Air leisureliness of extreme comfort, Doudoune Moncler Site Officiel putting under-most the nike schuhe günstig leg which Air Nike had been Discount Ray Ban Sunglasses upper-most, “What a Canada Goose Outlet pity Air Max 90 that your Air Max Femme mother Michael Kors Clearance does not see Pandora Store Sale the Vans Black Sneakers beauty adidas schoenen of nike air jordan pas cher repose more converse store than Stone Island Outlet she Yeezy Men does! moncler jacket sale If Portafoglio michael kors I Canada Goose Online Store had Nike Roshe Run Sale not learnt Adidas Originals Stan Smith long Ugg boots Sale ago to Official Toms Shoes Outlet take no ジョーダン スニーカー notice, Timberland Outlet I Adidas Yeezy Cheap don’t know what Jordan Store I might Jordan Shoes For Cheap not have asics sko been worried into Nike Store by now.”

“Mamma Air Jordan Retro Sale never worries any Nike Soccer Cleats Boots one,” Adidas Originals Superstar said Rose, Michael Kors Outlet flushing Chaussure Air Max at once with nfl store instantaneous opposition. The more Nike Huarache Womens Cheap she felt Official NHL Jerseys guilty Nike Air Pas Cher towards Christian Louboutin Heels her mother, the günstige nike schuhe less she Soccer Boots Outlet nike would hear Zapatillas Nike Air Max Baratas a new pandora charms word Nike Shoes Online to her nike shoes discredit. scarpe nike She chaussure adidas pas cher blazed Yeezy Boost Sale Online up quite Air Max Sneakers hot and Zapatillas Air Max fiery, with a Hyperdunk 2014 loyalty which was a North Face Outlet very good zapatillas nike baratas quality Nike Air Max Goedkoop in its Nike Free Run 5.0 Womens way, though not Moncler Outlet Online so cheap uggs good Adidas Yeezy Boost 350 For Sale as helping Abercrombie and fitch store in the school-room. Pandora Store The Ugg Pas Cher En France father Boost Yeezy Sale On Line put forth his Scarpe Air Max fine Canada Goose Womens Coats ivory Nike Shoes Sale Store hand, adidas outlet and New Air Max 2017 patted her pretty cheap uggs for women head.

Very huarache sneakers well suivre un envoi said, ugg clearance Rose; and it is quite Cheap Air Max Trainers possible you are right again. Cheap Nike Huarache We ADIDAS NMD SALE ON LINE should not be Original Ugg Boots so comfortable, Adidas Superstar and UGG BOOTS FOR WOMEN the Discount Christian Louboutin Shoes house would not Jordan Schoenen go on wheels hogan scontate as it Uggs For Cheap does, if she christian louboutin outlet thought more of prada outlet her own Nike Pas Cher Femme ease. air force one pas cher One star chaussure Nike homme differeth Pandora Outlet from Cheap Louboutin Heels another Nike Tn Requin Pas Cher star Descuentos Nike in Pandora Store glory,” longchamp bags on sale said Soccer Boots Outlet nike Mr. nike air max running shoes Damerel, womens nike air max who 23 IS BACK Store was fond Nike Shox Cheap of new jordan releases quoting Scripture, Nike Air Huarache For Sale almost the Hogan Outlet only point goedkope nike air max in him which Nike Air Shoes savored Air Max Kopen slightly of the Michael Kors Handbags Discount church. nike mercurial soccer cleats “At the Adidas NMD For Sale same louboutin heels time, Billige Nike Sko my Scarpe Nike Scontate Rose Air max levně in vans shoe store June, when you marry, New Nike Shoes yourself—as Nike Air Women I nike jordan shoes suppose adidas store you will one Uggs Pas Cher Soldes day—remember Adidas Superstar Sale Online that there Mens Nike Air Max is Bottes Ugg Femme Pas Cher nothing that Nike Online Store worries a cheap nike air max man Adidas Originals Sale like Sac a main michael kors being constantly TOMS OUTLET reminded pandora outlet store of pandora beads the nike tn pas cher struggle and wear nike sportschuhe and chaussures nike pas cher tear Michael Kors that Nike Factory Store life demands. nike sneakers He has enough Ray Ban Sunglasses Cheap of Cheap Real Jordans that Nike Shox discount Sale outside in TOMS SHOES OUTLET the Nike Air 90 world,” newest lebron shoes said Nike Air Jordan 11 the Nike Air Damen rector, Cheap True Religion Jeans gazing Cheap Michael Kors Tote Bag out over Ugg Pas Cher Femme the Adidas Soccer Cleats Cheap fair Cheap Michael Kors Handbags prospect reebok running shoes before TOMS For Sale him, and again Nike Outlet changing new yeezy shoes the position zapatilla adidas of zapatillas running his Pandora Official Website legs, “without Cheap Nike Free Run having Moncler Jackets Discount Marketplace it モンクレール レディース thrust upon him in what ought Nike Air Sneakers to Cheap Toms Shoes Outlet be Doudoune Moncler Pas Cher the sanctity Nike Zapatos of Nike Roshe Run his home.”

Yeezy Shoes Discount Marketplace ppst 2017.8.7
Tutti i commenti (5)
politica editoriale note legali FAQ chi siamo pubblicizzati servizi

Copyright © 2013 EQUILIBRIARTE All Rights Reserved